Forecast: consumi del mercato fuori casa

Forecast: consumi del mercato fuori casa

Nell’ambito dello sviluppo del prodotto di rilevazione Mindforhoreca, la nostra azienda ha completato la fase test del nuovo strumento   “Forecast dei consumi del canale fuoricasa”. Lo strumento fornisce una previsione dei dati di acquisto del consumatore finale nel canale, per il mese in corso. La previsione viene aggiornata a metà del mese corrente e fornisce inoltre la previsione per i due mesi successivi; fornisce altresì la previsione dell’intero trimestre e dell’anno progressivo e il discostamento mensile tra il dato previsionale ed il dato di chiusura effettivo del mercato. Viene inoltre rilevata la previsione di acquisto degli operatori sulla scorta del dato previsionale rilevato sul consumatore,  le due previsioni vengono espresse mediante due  indici. Il primo indice denominato TDC (trend detection on consumer) esprime la previsione di acquisto del consumatore nel periodo. La previsione, frutto della rilevazione degli atteggiamenti al consumo del panel on line della Piramide dei consumi, viene integrata con la previsione meteo del periodo fornitaci dal  nostro partner di rilevazione meteo. Il secondo indice denominato TTSI (trend traders sell in)  esprime la previsione di acquisto degli operatori commerciali del canale che sono diretti clienti del sistema industriale. Questo secondo indice viene elaborato sulla scorta dei dati storici  in nostro possesso, della correlazione che i dati al consumo possono avere sul sistema distributivo in considerazione del peso del circuito, il suo stoccaggio, la categoria merceologica di appartenenza ed il numero di referenze/gusti, ciò ci consente quindi  di determinare la stima del potenziale indice di de stoccaggio. Come da Policy della nostra società lo strumento sarà veicolato in chiaro per i prossimi due mesi in modo da consentire ai diversi operatori di poterne apprezzare la fruibilità. Scarica il...

Read More

Report andamento del mercato dei consumi fuori casa: settembre 2014.

Report andamento del mercato dei consumi fuori casa: settembre 2014.

Report andamento del mercato dei consumi fuori casa: settembre 2014. Il mercato nel mese di settembre fa riscontrare una performance negativa del -2,21% a volumi e del  -0,48% a valore, registrando un andamento progressivo dall’inizio dell’anno a volumi del -1,04% e a valore del +0,83%. Il Mercato Le performance del mese sul territorio in (%): Volumi e Valore: Nw: -1,84 ; -0,12 Ne: -2,82 ; -0,89 Centro: -2,10 ; -0,41 Sud: -2,21 ; -0,48 Le performance progressive sul territorio in (%): Volumi e Valore: Nw: -0,73 ; +1,49 Ne: -0,92 ; +1,20 Centro: -1,15 ; +0,55 Sud: -1,36 ; +0,11   Le regioni, rilevazione specifica dell’andamento mensile: Nw: andamento negativo sia a volume che a valore. Ne: andamento negativo  a volume, stabile a valore il Veneto, negative le altre regioni. Centro: andamento negativo a volume, positivi a valore  Lazio e Sardegna, negative le altre regioni. Sud: andamento negativo a volume positivo a valore  Sicilia, negative le altre regioni. I sottocanali in (%): Volumi e Valore Bar diurno: -2,21 ; -0,48 Bar notturno: -2,69 ; -1,02 Ristorante: -1,86 ; -0,18 Pizzeria: -1,69 ; +0,10 Intrattenimento: -1,65 ; +0,29   I fenomeni del mercato Tramite l’incrocio dei dati del nostro strumento di rilevazione “la Piramide dei Consumi”, strutturato su un campione di circa 5.000 consumatori clusterizzati per fasce di età, sesso, scolarizzazione, professione ed aree geografiche, ed i dati del nostro strumento di rilevazione “Fast Map”, che ci consente di monitorare gli atteggiamenti all’acquisto di 15.000 esercenti distribuiti sul territorio e suddivisi per sottocanali, rileviamo i seguenti comportamenti: Consumatore: Il mese di settembre fa registrare una performance negativa, in linea con quanto espresso nel Forecast del mese. La performance dei consumi  conferma  quanto impegnativo sia  settembre per le famiglie italiane, che al rientro dal periodo di vacanze devono fare i conti con una serie di impegni economici, prima tra tutti la scuola, ma non solo. Anche l’andamento climatico a doppia velocità con un inizio mese negativo ed una climaticità maggiormente favorevole da metà mese in avanti, ha contribuito alla performance negativa dei consumi. In termini di momenti di consumo si riscontra una flessione dell’aperivo serale, del  pranzo e della cena, in quest’ambito una performance migliore la fa registrare la Pizzeria. Nel mondo del serale continua la flessione della discoteca ed una tenuta del Pub/birreria. Non vi sono all’orizzonte previsioni di inversioni di tendenza, anzi, i recenti dati sul pil e sull’occupazione fanno rivedere le stime  verso un ulteriore  ribasso  per l’anno in corso. Le previsioni del trimestre ottobre – dicembre elaborate dalla nostra società  mediante la Piramide dei consumi, confermano un atteggiamento negativo del consumatore ed una stagnazione dei consumi nel canale. Trade: L’andamento dei prezzi nel mese  risulta in flessione...

Read More